P. Almodovar - Legami! - Trama



Lègami











Regia:
Pedro Almodovar
Anno: 1990
Attori: A Banderas, Victoria
Abril Titolo originale: Atame! 















Locandina originale

 

Acquista questo DVD

 

 

 

 

 

 

 

 

Marina (Victoria Abril)Ricky (Antonio Banderas) è ospite di un centro di igiene mentale. E' orfano, e dopo il riformatorio è sempre stato li. Ora un giudice lo reputa guarito, cosi esce dalla casa di cura. In passato, durante una sua fuga dalla stessa, conosce Marina Osorio (Victoria Abril) e ci va a letto. Da quel giorno se ne innamora, e pensa sempre a lei. Infatti appena uscito, decide di andarla a trovare, per far si che anche lei si innamori di lui. Lei adesso fa l'attrice..normale, si perchè prima era un'attrice porno e con problemi di droga. La va a trovare sul set, le ruba le chiavi di casa dal camerino e l'aspetta fuori. tenta di fermarla, ma lei non gli da retta. Più tardi va a trovarla a casa, entra a forza, la picchia per non farla urlare rompendole un Marina sul setdente, e praticamente la sequestra nel suo appartamento. Quando lei si riprende Ricky le racconta il suo progetto: "Ho dovuto rapirti perchè tu possa conoscermi a fondo, sono sicuro che allora anche tu ti innamorerai di me, come io lo sono di te. Ho ventitre anni e cinquantamila pesetas, sono solo al mondo. Cercherò di essere un buon marito per te, e un buon padre per i tuoi figli". Lei rimane un pò sconcertata, non le interessa affatto e vorrebbe scappare, ma lui ha chiuso tutte le porte. Lola, sorella di Marina, si preoccupa perchè lei non si fa viva alla festa, e comincia a telefonarle, ma Marina naturalmente non può rispondere. A causa del colpo subito, Marina ha dei problemi ad un dente, le viene un ascesso, cosi Ricky le va a prendere delle pillole al mercato nero, ma invece di comprarle pensa bene di rubarle tutte alla spacciatrice, che gli promette vendetta. 

Lola alla festaPassa la notte, e la mattina seguente lei in bagno gli dice: "Non mi innamorerò mai di te!" e lui: "Per favore, non dirmelo ancora" ma lei continua: "Non ti amerò mai! Farabutto. Chi ti ha chiesto di prenderti cura di me, chi ti ha chiesto di togliermi dalla strada e di proteggermi, chi ti ha chiesto di essere il padre dei miei figli, chi te l'ha chiesto!?! Chi ti ha chiesto le tue cinquantamila pesetas, tientele ed investile su qualcun'altra". Lui a quelle dure parole si mette  quasi a piangere, e poi legandola prima di uscire le dice: "Me ne vado molto dispiaciuto Marina, come credi che mi sia sentito quando mi hai detto quelle cose? Dopo tutto quello che ho fatto per te! Nessuno mi aveva mai chiamato farabutto, nessuno! Non ti amerò mai... non mi innamorerò mai di te.. staremo a vedere!". Nel frattempo Ricky per non alimentare sospetti, decide di trasferirsi con Marina nell'appartamento di fronte, di Peppe,
un suo collega ora in vacanza. A Marina fa ancora male il dente, cosi chiede a Ricky di andarle a prendere
Me ne vado molto dispiaciuto Marina... qualche altra pillola (lei è costretta a ricorrere alle anfetamine, perchè avendo il corpo abituato agli oppiacei, i normali analgesici non le fanno effetto) Lui torna al mercato nero, ma la spacciatrice che aveva derubato l'atra volta lo riconosce, e con altri amici lo messacra di botte e lo deruba di tutto. Torna a casa e Marina vedendolo cosi, s'intenerisce e ne prova compassione. Gli medica le ferite e lo bacia, dicendogli: "Amore mio, oh amore mio" e lui: "Cazzo quanta fatica m'è costata!" Finiscono a letto. Il giorno dopo Lola a sorpresa piomba in quella casa, perchè incaricata da Peppe di curare le piante. Ricky prontamente si nasconde con Marina e se la prende con lei accusandola di sapere tutto. Dopo poco Lola va via senza scoprirli, e Ricky pensa che sia arrivato il momento di andare via cosi dice: "Dobbiamo andarcene subito! Vado a vedere se rubo una macchina. Se non ti lego scapperai?" e lei: "Non lo so, è meglio che mi leghi. Legami." Lui la lega a malincuore la bacia dicendo: "E' l'ultima volta che ti lego" poi esce. Lola torna in quella casa perchè ha dimenticato l'autoradio, comincia a vedere cose strane fino a scoprire Marina legata in camera. Rimane sbigottita mentre sua sorella le racconta sommariamente la storia, e Lola la porta via. 

E' meglio che mi leghi.. legamie' l'ultima volta che ti legoMa lei non è molto convinta e dice: "Lola io lo amo" - "Chi il sequestratore?" - "Ma come puoi amare uno che ti lega ai piedi del letto!, spero che tu sia ancora sotto schoc, altrimenti farei fatica a credere che tu possa essere cosi lussuriosa!" E vanno via, a casa di Lola. Più tardi Marina racconta meglio la storia a sua sorella, e Lola capisce che ormai Marina è davvero innamorata di Ricky. Cosi prende la sorella, si mettono in macchina e cercano di raggiungerlo a Granadillas
Il paese nel quale è nato e a cui era diretto. Lo trovano e Marina abbracciandolo: 
"Ricky!" - "Marina, sei venuta?!" - "Sono venuta con mia sorella, ha detto che puoi venire a stare da noi" - "A casa tua" - "E la tua d'ora in poi se vorrai! Dai andiamo". Scendono, lui conosce Lola, dapprima un pò severa, ma poi più dolce, si lascia dare un bacio e gli promette anche un lavoro. In macchina fra le note di una canzone che Ricky e Lola cantano ad alta voce, Marina piange di felicità, Ricky da dietro l'abbraccia. E la macchina, ovviamente rossa se ne va, fino a perdersi all'orizzonte.     

Fine

Note:Meravigliosa è riduttivo, per indicare la colonna sonora di Ennio Morricone. Una miscela di suoni ed atmosfere, che si fondono con il film in modo unico. Forse il miglior film di Pedro Almodovar.

Acquista questo DVD

 


 
 

 

 

 

Google
Web Scusate il ritardo