P. Almodovar - Tacchi a spillo - Trama


















Regia:pedro Almodovar
Attori: Miguel Bosè, Victoria Abril, 
Marisa Paredes.
Anno:1993

 

 

Ciao Manuel, come stai?Rebecca (Victoria Abril) Sta aspettando sua madre all'aeroporto. Durante l'attesa torna con la mente alla sua infanzia, dove sua madre, una attrice e cantante famosa, la trascurava, ed il patrigno le maltrattava entrambe. Lui poi ebbe un incidente stradale nel quale perse la vita, in circostanze un pò strane. Finalmente arriva l'aereo, e la grande Becky (nome d'arte della madre di rebecca) a stento riconosce la figlia, ed in effetti era parecchio che non si vedevano. Becky non è riuscita nemmeno ad assistere al matrimonio di sua figlia perchè molto impegnata. Il marito di Rebecca è Manuel, ex amante di sua madre, la quale non sa cheBecky e Rebecca. Sullo sfondo Letal i due sono sposati. Letal (Miguel Bosè) un amico di Rebecca, si esibisce in un locale imitando la giovane Becky, la quale incuriosita decide di andare a vederlo accompagnata da Rebecca e da Manuel. Dopo l'esibizione Rebecca lo raggiunge in camerino per aiutarlo a cambiarsi, ma Letal nonostante la sua indole ambigua, le si butta addosso all'improvviso, fino a farci l'amore. Letal ha una doppia vita e forse più, nell'altra è un giudice molto serio e rigido. Manuel viene trovato assassinato in casa sua, e le principali indiziate diventano Rebecca e sua madre. Durante l'interrogatorio con il giudice Dominguez,(alias Letal con barba e baffi) viene fuori che Becky intratteneva ancora una relazione con Manuel, marito di sua figlia, ma il giudice concentra i suoi sospetti su D'avanti al giudiceRebecca. Rebecca è una giornalista televisiva, ed il giorno dopo durante il telegiornale, annuncia che è stata lei ad uccidere suo marito, cosi viene arrestata. Il giudice Dominguez però ci vuole vedere chiaro, le chiede perchè ha dato due versioni del fatto, e le dice che secondo lui non è colpevole. Ma lei non si difende e viene tradotta in carcere. Becky si esibisce in un locale di Madrid mentre la figlia è in carcere, e lei le dedica una canzone che la fa piangere. Intento fà amicizia con un assistente sociale che l'aiuta un pò. 

Rebecca viene arrestataIl giudice fa uscire momentaneamente Rebecca dal carcere, per interrogarla, chiedendole di un certo..Letal, e poi per farla incontrare con sua madre, per vedere se dal confronto esce qualche indizio. Parlano, si scaldano, Rebecca rinfaccia alla madre di averla sempre trascurata, mentre lei viveva in sua funzione, ed ha sempre cercato di imitarla. Poi le confessa che quando il patrigno morì addormentandosi in macchina, fu lei che gli scambiò le pillole, cosi non l'avrebbe più maltrattata e loro sarebbero state sempre insieme. Becky le da uno schiaffo e si siede incredula. Rebecca torna in carcere, il giorno dopo all'improvviso sviene, ed il medico le dice che è incinta. Poi viene scarcerata inaspettatamente. Il giudice va a trovare Rebecca a casa, e spiegandole che è stato lui a farla uscire, gli dice che ha scoperto chi è Letal, e che lui la vuole incontrare la sera stessa in un locale, ma Rebecca rifiuta l'incontro. Poi la sera ci ripensa Io so che lei non è colpevolee ci va. Entra in camerino e vede Letal con la barba del giudice e capisce che sono la stessa persona. Rimane sbigottita, poi lui le chiede di sposarlo, e lei arrabbiata le chiede con chi si dovrebbe sposare dei suoi personaggi. Andando via insieme le spiega che per delle indagini ha dovuto travestirsi, e che poi per comodità ha continuato. Le dice di sapere che è incinta di lui, e la porta nel suo rifugio dove si trucca da giudice e continua a chiederle di sposarlo. 

Poi le dice: "Mi chiamo Eduardo" e lei: "Come posso sposare qualcuno senza sapere il suo vero nome!". Becky viene ricoverata per un infarto, Rebecca ed il giudice corrono in ospedale. Becky chiedeCome posso sposare qualcuno senza sapere il suo vero nome a Rebecca di dirle la verità prima di morire, e lei confessa di essere stata davvero l'assassina di suo marito, perchè era troppo arrogante. Cosi sua madre fa avvicinare il giudice Dominguez, e gli dice di essere l'assassina di Manuel, e che Rebecca si è accusata per proteggerla. Poi chiama ancora Rebecca e si fa raccontare i particolari del delitto, per poter essere credibile davanti al giudice. Viene dimessa dall'ospedale e portata a casa ormai in fin di vita. Nella sua colorata stanza Rebecca, piangendo le da la sua pistola, affinchè vi restino le sue impronte, poi la ringrazia e l'abbraccia, mentre sua madre, piano se ne va.

Fine

 

 
 

 

 

 

Google
Web Scusate il ritardo